domenica 14 maggio 2017

Piante nativi americani


Piante nativi americani usano per curare tutto - pianta di miracolo che cure il cancro, l'epatite, il fegato, i reni (video)
Venerdì 12 maggio 2017 10:36



Piante nativi americani Usa per curare tutto

Il Cherokee è una tribù indigena americana indigena agli Stati Uniti sudorientali.

Credono che il Creatore abbia dato loro un dono di comprensione e di conservazione delle erbe medicinali. Il Cherokee si fidano delle proprietà curative e preventive della farmacia della natura.

Poiché molte piante diventano scarse per tutta la storia, il Cherokee promuove adeguate tecniche di raccolta.

I vecchi li hanno insegnati che se si sta raccogliendo, si dovrebbe solo scegliere ogni terza pianta che trovi.

Ciò assicura che abbastanza esemplari rimangano e continuino a propagarsi. Ecco alcune delle piante medicinali che sono state comunemente utilizzate e foraggiate dalla tribù Cherokee.

Tuttavia, le seguenti piante sono state utilizzate da questa tribù nel trattamento di quasi tutte le singole malattie e condizioni di salute. Tuttavia, prima di spiegare le loro proprietà, dobbiamo avvisarvi che possono essere molto forti e pericolosi se non vengono utilizzati correttamente.

Tieni presente che i guaritori di Cherokee sono stati esperti in quanto avevano secoli di pratica.

Inoltre, è di grande importanza capire il loro valore come potenti farmaci naturali, per cui dovreste essere gentili quando li stai scavando.

Queste sono le piante naturali che offrono vantaggi sanitari incredibili:


Mora.

Cherokee ha usato la mora per il trattamento di quasi tutto, tra cui uno stomaco sconvolto, rafforzando il sistema immunitario, la prevenzione del cancro, migliorando la digestione e migliorando il funzionamento del cuore.

Facendo un tè della sua radice, questa tribù guarì gonfiore delle articolazioni e dei tessuti. E se fai un decotto dalle sue radici, così dolcificato con sciroppo d'acero o miele, otterrai un grande sciroppo per il trattamento della tosse.

Masticare le foglie di mora possono lenire le gengive sanguinanti.

Mirtilli sono incredibilmente nutrienti perché sono ricchi di vitamine A, C, B6, E, K, riboflavina, tiamina, folati e minerali come ferro, calcio, magnesio, potassio, zinco e fosforo.

Al Cherokee, la mora è il rimedio più noto a uno stomaco sconvolto, tuttavia questa erba può essere utilizzata per quasi tutto.

Utilizzando un tè forte dalla radice della mora aiuta a ridurre il gonfiore dei tessuti e delle articolazioni.

Una decozione delle radici, dolcificata con miele o sciroppo d'acero, fa un grande sciroppo per la tosse. Anche il masticare sulle foglie di mora può guarire sanguinanti gengive.

Alcuni altri benefici per la salute della frutta della mora includono

• una migliore digestione
• sistema immunitario rafforzato
• sano funzionamento del cuore
• prevenzione del cancro
• sollievo dalla disfunzione endoteliale

Le erbe e altri rimedi naturali possono essere efficaci come i trattamenti tradizionali, spesso senza gli stessi effetti collaterali negativi ", afferma Roberta Lee, MD, direttore medico del Centro di Continuum per la Salute e la Guarigione presso il Medical Center di Beth Israel a New York. Ecco 10 super guaritori Si desidera aggiungere alla sezione naturale del tuo armadio medicinale e anche alle ricette preferite. Piegare uno o due di loro nella vostra cottura ogni giorno può dare grandi benefici.

Queste bacche saporite sono anche incredibilmente nutrienti. Le vitamine fornite da more comprendono vitamina A, vitamina B6, vitamina C, vitamina E, vitamina K, tiamina, riboflavina, niacina e folato. Le mora hanno anche un'incredibile ricchezza minerale di calcio, ferro, magnesio, fosforo, potassio e zinco.

Sono anche una buona fonte di fibre alimentari e aminoacidi essenziali.



Blossom del colibrì (Buck Brush)

Cherokee ha usato questa pianta per la guarigione di tumori di fibroidi, cisti, problemi di bocca / gola e infiammazione.

Inoltre, essi utilizzavano principalmente il fiore del colibrì per stimolare la funzionalità renale, ma è stato anche usato nel trattamento di linfonodi ingrossati, emorroidi, tonsille infiammate, splen ingranditi e sanguinamento mestruale. Al fine di ottenere tutti i benefici di guarigione di questa pianta, hanno messo i fiori e le foglie in acqua bollente per 5 minuti e poi bere il tè mentre è ancora caldo.

Il fiore di hummingbird è stato utilizzato dal Cherokee per il trattamento di cisti, tumori della fibromi, infiammazioni e problemi di bocca / gola.

La ricerca attuale ha concluso che questa erba è anche ottima per il trattamento di alta pressione sanguigna e blocchi linfatici.

Il Cherokee utilizza principalmente il fiore di colibrì come diuretico per stimolare la funzione renale, ma è stato usato anche per trattare condizioni come:

• tonsille infiammate
• linfonodi allargati
• spalle ingrandite
•emorroidi
• sanguinamento mestruale.

Per ottenere tutti i benefici del fiore di colibrì, il Cherokee si affacciava e si fiorire in acqua bollente per circa cinque minuti poi beve il tè mentre è ancora caldo.



Qua lo ga (Sumac)
Ogni singola parte di questa erba può essere usata per scopi medicinali! La corteccia di Sumac può essere fatta in una decozione lieve che può essere presa per calmare la diarrea.

La decozione dalla corteccia può anche essere girata per aiutare con una mal di gola. Le bacche mature possono fare una bevanda piacevole ricca di vitamina C.

Il tè dalle foglie di sagace può ridurre le febbre. È anche possibile schiacciare le foglie in unguento per aiutare a alleviare un eruzione cutanea velenosa.

Uno studio pubblicato sulla rivista iraniana della ricerca farmaceutica ha riferito che la somma, se aggiunta alla dieta quotidiana, può contribuire a ridurre i livelli di colesterolo.

Ogni parte di questa pianta può essere utilizzata per scopi medicinali nel trattamento della diarrea, della gola e delle febbre (facendo decotto dalla corteccia).

Inoltre, se si desidera sbarazzarsi di eruzione cutanea velenosa, è necessario schiacciare le foglie in un unguento.



Tifa.

La tribù di Cherokee considerava questa pianta come medicina preventiva e lo usavano come cibo digeribile per il recupero da ogni malattia. Quasi ogni parte dell'impianto (ad eccezione delle teste di seme) può essere usata per scopi medicinali. La sua radice può essere preparata come patate, purè o bollite per il trattamento delle piaghe e delle ustioni. Il seme in giù dai suoi fiori è utilizzato per rash cutanei nei neonati nel trattamento dell'irritazione cutanea.

Greenbriar (Pull Out a Sticker). Le foglie e gli steli di questa pianta sono ricchi di numerosi minerali e vitamine, mentre le sue radici sono elevate in amido e possono essere utilizzate come le patate. Anche se la sua radice ha un gusto strano e duro, è ricco di calorie. Cherokee ha usato questa pianta come lieve diuretico e un depuratore di sangue nel trattamento delle infezioni urinarie. Le sue foglie potrebbero essere messe in un tè per guarire l'artrite! Le sue bacche potrebbero essere mangiate come marmellate o crude.



Menta.

Essendo un'erba molto popolare, la menta è comunemente usata nel tè a causa delle sue numerose proprietà antiossidanti. Possede fosforo, magnesio, potassio, vitamine C, A, calcio e fibre! Il Cherokee ha usato le foglie di questa pianta schiacciata come compresse fredde, o fatto in pomate, o addirittura aggiunto nel bagno per calmare e prurito la pelle. Inoltre, hanno usato una miscela di foglie e steli per ridurre l'alta pressione sanguigna.



Verbasco.

Questa erba lenisce la congestione del petto e l'asma. Se inspirate il fumo da bruciare le foglie e le radici della melagrana, ti calmerà i polmoni. Questa pianta è particolarmente utile per lenire le mucose. Grazie alle sue caratteristiche anti-infiammatorie, riduce il tessuto irritato e doloroso e l'articolazione. I fiori di Mullein vengono utilizzati per preparare il tè che contiene un sacco di effetti sedativi lievi.



Grande Stretch (Wild Ginger).

Un tè fatto della radice di questa pianta è stato usato da Cherokee per migliorare la digestione, il gas intestinale, il coliche e il dolore stomaco. Un tè più forte dalla sua radice può anche eliminare la secrezione dei polmoni. Potresti usare i gambi di questa pianta anziché il normale zenzero e i suoi fiori per aromatizzare la tua ricetta preferita.



Jiddu Unigisdi (Wild Rose).

Il frutto di questa pianta è elevato nella vitamina C ed è un grande rimedio di guarigione per l'influenza e il freddo. Il Cherokee ha fatto un tè fuori dai fianchi rosa selvatici per stimolare la funzione renale e vescicale. Si può anche provare a fare una decottazione dalla sua radice per trattare la diarrea.



Coda dello scoiattolo (Yarrow).

Essendo meglio conosciuto per le sue caratteristiche di coagulazione del sangue, le foglie di questa pianta (fresca o schiacciata) potrebbero essere messe ad aprire ferite per prevenire il sanguinamento eccessivo. Il succo di questa pianta, quando mescolato con acqua di sorgente, potrebbe interrompere le malattie intestinali e sanguinamento interno dello stomaco. Le sue foglie possono essere utilizzate per il tè per aiutare nella digestione appropriata e stimolare le funzioni addominali.



Kawi Iyusdi (Dock Giallo).

Il Cherokee ha usato questa erba nelle loro cucine perché è abbastanza simile agli spinaci. Ma possiede molto più minerali e vitamine a causa delle sue lunghe radici raccoglie nutrienti da profondità sotterranea.



Dente di leone

Anche se considerato un erbaccia, la radice del dente di leone ha una lunga storia di uso terapeutico. Infatti, questa pianta estremamente benefica ha la capacità di trattare le allergie, ridurre i livelli di colesterolo, stimolare la produzione di bile e disintossicare il fegato. Ha anche proprietà diuretiche ed è particolarmente utile per le donne in gravidanza e in menopausa.

Il momento migliore per raccogliere la radice del dente di leone è in primavera, soprattutto all'inizio di aprile. Assicurarsi di prelevarlo da luoghi meno inquinati, come aree lontane dalla città e dalla strada.
La parte migliore del dente di leone è che tutte le sue parti hanno proprietà medicinali. Ad esempio, le foglie sono abbondanti nelle vitamine e possono essere utilizzate in un'insalata, insieme a patate e uova. Lo stelo allevia le emorragie dello stomaco, stimola la funzione cistifellea, regola il metabolismo e purifica il sangue. Inoltre, lo stelo può essere usato per trattare il diabete mentre il latte dello stelo può essere utilizzato per rimuovere le verruche.

Infine, la gente usa fiori di dente di leone per preparare sciroppo di dente di leone fatto in casa che purifica il sangue, allevia una tosse e migliora la digestione.

FONTE-il web

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.