giovedì 2 marzo 2017

link x tutti i gusti

Mappa della presenza militare degli Stati Uniti nel mondo

Quali paesi hanno base militari degli Stati Uniti, e dove- ci sono
truppe americane

Gli Stati Uniti so...no al primo posto nel mondo in termini di spese
militari, secondo l'International Peace Research Institute di
Stoccolma. Gestisce un totale di più di 600 basi militari degli Stati
Uniti nel mondo. I paesi in cui le basi militari sono permanenti, o
truppe statunitensi schierate, così come le zone in cui gli Stati
Uniti conducono operazioni militari - infografica di "Izvestia".

Читайте далее: http://izvestia.ru/news/665501#ixzz4aBERwECf



La pornografia come strumento di controllo, individuale e sociale: chi
detiene il mercato del porno? (VI parte)
http://silvanademaricommunity.it/la-pornografia-come-strumento-di-controllo-individuale-e-sociale-chi-detiene-il-mercato-del-porno-vi-parte/

  Eutanasia: il paradosso della libertà negata
http://silvanademaricommunity.it/eutanasia-il-paradosso-della-liberta-negata/

 > Eutanasia: la società occidentale contro la vita corre sul viale del tramonto
> http://silvanademaricommunity.it/eutanasia-la-societa-occidentale-contro-la-vita-corre-sul-viale-del-tramonto/


Maledetta eutanasia
http://silvanademaricommunity.it/maledetta_eutanasia/


 Guerra asimmetrica dell’informazione: prove di contrasto alla libertà
della rete da Obama alla Boldrini. (aggiornamento: discorso della
Boldrini).
http://silvanademaricommunity.it/guerra-asimmetrica-dellinformazione-prove-di-contrasto-alla-liberta-della-rete-da-obama-alla-boldrini-aggiornamento-discorso-della-boldrini/

 Eutanasia: dopo i bambini, è l’ora dei dementi.
http://silvanademaricommunity.it/eutanasia-dopo-i-bambini-e-lora-dei-dementi/

PERCORSO DELL’IDENTITA’ PSICOSESSUALE – 4
http://silvanademaricommunity.it/percorso-dellidentita-psicosessuale-4/


Ciao ti invio un documento *RICEVO E VOLENTIERI CONDIVIDO INVITANDO
ALLA RIFLESSIONE*
" Tempo fa mi comprai una mangiatoia per uccelli.
L'appesi nel mio portico e la riempii di semi.
Era proprio una bella mangiatoia ed era uno spettacolo, anche x i miei
figli vedere gli uccellini da vicino.
Entro una settimana c'erano almeno un centinaio di uccellini che
approfittavano del costante rifornimento di cibo gratuito ottenibile
senza fatica alcuna.
Poi gli uccelli cominciarono a fare i loro nidi sotto il portico,
Sulla tenda, vicino al barbecue, e persino sul tavolino.
Poi arrivò la cacca.
Era ovunque.
Sulle tegole del portico, sulle sedie, sul tavolo da pranzo..
ovunque!
Poi alcuni uccelli iniziarono ad essere cattivi.
Si lanciavano su di me e cercavano di beccarmi anche se ero io che li
nutrivo pagando di tasca mia.
Altri erano rumorosi e prepotenti.
Si appollaiavano sulla mangiatoia e fischiavano e pigolavano a tutte
le ore giorno e della notte affinché io riempissi la mangiatoia se il
cibo scarseggiava
Dopo un po' non riuscivo nemmeno più a sedermi nel mio portico.
Così decisi di togliere la bella mangiatoia e in tre giorni gli
uccelli se ne andarono.
Feci pulizia e misi tutto in ordine facendo sparire anche i nidi da
tutto il portico.
Ben presto il mio portico tornò ad essere quello che era prima: un
posto tranquillo e sereno senza schiamazzi per reclamare "il diritto
al cibo gratis."
*Ora, riflettiamo.*
Noi abbiamo ottenuto con il nostro lavoro ed i nostri sacrifici un
sistema con molti diritti: cure mediche gratuite, scuole gratuite,
assegni per i meno abbienti, case popolari a prezzi bassissimi e
permettiamo a chiunque nasce qui di essere automaticamente cittadino
del nostro Paese.
Poi sono arrivati gli *illegali* a decine, centinaia di migliaia, che
godono degli stessi vantaggi.
Per pagare le maggiori spese noi dobbiamo pagare più tasse.
Le case popolari vengono occupate con la forza e nessuno ne paga il canone.
Se andate ad un Pronto Soccorso dovrete aspettare ore per essere
visitato poiché gli ospedali sono diventati un rifugio per
extracomunitari.
Vostro figlio alle elementari avrà grossi problemi perchè metà della
classe non parla Italiano e la mensa scolastica verrà condizionata da
assurdi divieti religiosi.
Vengono tolti i *Crocefissi* e non si celebra il *Natale* per "non urtare
la sensibilità" degli stranieri senza alcun rispetto per la nostra.
Quella dei *padroni di casa*!!!!!!
La microcriminalità, quella che se la prende con la gente comune
(noi) e i deboli è al 75% opera del 10% della popolazione (gli
stranieri) e le carceri sono così piene che i delinquenti vengono
rimessi in circolazione e subito ricominciano a rubare a a violentare.
E se si cerca di arginare il fenomeno ecco levarsi la protesta di
molti *buonisti* che gridano alla violazione dei diritti civili (degli
altri perché dei nostri diritti gli stessi *buonisti* se ne fregano!!).
E' solo la mia opinione ma forse è giunto il momento per il nostro
Governo di togliere la mangiatoia e fare pulizia.
Se siete d'accordo fate girare.
*Se non lo siete continuate a pulire la cacca*!"
 PRIMARIE, IMMIGRATI IN CODA PER FARE LA TESSERA DEL PD: ADESSO CAPISCI
A COSA SERVE L’INVASIONE?


GHISLERI AMMAZZA RENZI: ECCO IL SONDAGGIO CHE SOTTERRA L’E...E DEFINITIVAMENTE

26 minuti ago

10MILA EURO DI MULTA SE SCRIVI “CLANDESTINO”? ECCO LA GIUDICE CHE
ANZICHE’ SBATTERLI IN GALERA LI DIFENDE

46 minuti ago

“I GIOVANI SONO IGNORANTI CONOSCONO SOLO MARADONA”: COSI’ PARLA PRODI,
LO SCH.....O     PARA....ITA CHE HA SVENDUTO UNA NAZIONE ALLA FECCIA
MAS...ICA

1 ora ago

Boom di iscritti nella Regione guidata da Emiliano. Ed è record ad
Enna, 4000 tesserati su 28 mila abitanti

Prosegue senza sosta la guerra delle tessere nel Pd.

Una guerra scoppiata dopo il video di Repubblica che mostra una
presunta compravendita a Napoli. E da qui sono partite accuse
incrociate tra i dem in cui sono posti su due fazioni opposte i
renziani che hanno gestito di fatto il partito negli ultimi anni e gli
avversari di Renzi al Congresso tra cui anche lo stesso ministro della
Giustizia, Andrea Orlando che ha affermato a Omnibus: “Se in alcune
realtà non saranno chiarite le dinamiche del tesseramento non
presenterò lì le liste: non voglio voti che non so da dove vengono”.

Ma dopo il caso Napoli ad accendere la faida dem è anche la Puglia.
Infatti da qualche giorno risulta, come riporta Repubblica, un
tesseramento copioso proprio nella terra di Michele Emiliano candidato
alla segreteria. I numeri parlano chiaro, lo scorso anno le tessere
erano 27mila, adesso sono arrivate a 34 mila, circa 7 mila in più
nelle ultime 48 ore. Ed è stata registrata anche la presenza pure di
alcuni immigrati in fila per aderire al Pd dalle parti di San Severo,
in provincia di Foggia. Da non sottovalutare nemmeno il caso di Bari
città dove le tessere sono cresciute di 1000 unità passando da 2000 a
3000 in pochi giorni. Sempre Repubblica parla anche di alcune tessere
fotocopiate e non autenticate che sarebbero in giro in alcuni circoli
pugliesi. E sempre dalle parti di Emiliano sarebbe scoppiata la bufera
per alcuni tesseramenti a cui hanno aderito diversi immigrati come ha
denunciato l’eurodeputata dem, Elena Gentile che ha puntato il dito
accusando i dem pugliesi di aver tesserato 150 immigrati che sono
stati avvistati in fila nelle ultime ore. E su questo fronte è
arrivata la smentita dei dem locali che parlano di 11 immigrati,
regolari. Occhio anche alle tessere in Sicilia. La roccaforte è Enna
dove un tesoretto di 4000 tessere fa gola sia ai renziani che agli
esponenti della sinistra dem. Mirello Crisafulli è il king maker delle
tessere ennesi, ma è dato in uscita dal Pd. E anche lì sarà lotta
aspra nel partito per mettere le mani su queste tessere.

 tramite:Maria D.




Nessun commento:

Posta un commento