mercoledì 29 marzo 2017

i link degli amici di frank

http://www.supereva.it/sole-minaccia-terra-sarebbe-linferno-26765
 Secondo me da Aprile perché c'è il rallentamento e poi la centrifuga cmq chi vivrà vedrà. Un saluto da pallina76 a Frank.
 Visualizzazione di IMG-20170307-WA0000.jpgl

 LA MASSONERIA E I SERVIZI SEGRETI AMERICANI ALL'ORIGINE DEL PROGETTO
EUROPEO. Guardate chi festeggia e chiedetevi se è il caso di unirvi...

http://www.la7.it/la-gabbia/video/nessuno-60anni-di-europa-guardate-chi-festeggia-e-chiedetevi-se-%C3%A8-il-caso-di-unirvi-23-03-2017-208275
Visualizzazione di IMG-20170328-WA0004.jpg
tramite:maria doss.
Lo Yemen a due anni dall'inizio dell'aggressione saudita

PandorTV


 https://youtu.be/B_WGxS4aP0s

Mario Albanesi: Il superblog di Beppe Grillo

https://youtu.be/lvVwdnrv9uc
 Discorso sulla servitu' volontaria - di Etienne De La Boétie integrale


 https://youtu.be/B9umNFLWuoo

ONU all’Italia: “approvare le adozioni gay e combattere l’omofobia”

CRONACA, NEWS martedì, 28, marzo, 2017

L’Italia “dovrebbe considerare di permettere alle coppie dello stesso
sesso di adottare bambini, compresi i figli biologici del partner, e
assicurare ai bambini che vivono in famiglie omosessuali la stessa
tutela legale di quelli che vivono in famiglie etero”.

È la posizione del Comitato diritti umani dell’Onu, nel suo ultimo
rapporto sull’Italia, che rileva ocme la legge sulle unioni civili
varata nel 2016 presenti delle lacune. Secondo il Comitato andrebbe
anche garantito “lo stesso accesso alle tecniche di fecondazione in
vitro per le coppie gay”, oltre all’esortazione a “combattere
discriminazioni e ’hate speech’ nei confronti di persone omosessuali”.
IL GIORNALE

In Italia l’emergenza omofobia non esiste. Inventata per fare legge liberticida

Isis getta i gay dai tetti e poi li lapida. L’ONU non fiata

 l
 ECCO TUTTI I SENATORI A VITA CHE PAGHIAMO ANCHE DOPO LA MORTE:
L’ELENCO DELLA VERGOGNA




6 ore ago

La notizia di poche ore fa è che gli eredi di Giulio Andreotti hanno
presentato al Senato la domanda per avere la liquidazione da Senatore
a vita: si tratta di un milione di euro, il cosiddetto “assegno di
fine mandato”, il tfr dei parlamentari che, nonostante gli importi, è
calcolato su criteri molto simili a quelli dei “normali” lavoratori.
Ma Andreotti, ovviamente, non è l’unico a cui spetta il “tesoretto”:
tutti i Senatori a vita hanno regolarmente ricevuto gli assegni di
fine mandato dagli anni ’50 fino ad oggi. In tutto ne sono stati
erogati 34, regolarmente incassati alla morte dei legittimi eredi in
32 casi e da associazioni di beneficenza in altri 2.





Il caso Cossiga – Con i suoi 22 anni da Senatore a vita, Andreotti non
è stato il più longevo: nella classifica generale viene battuto da
Cesare Merzagora (28 anni), Amintore Fanfani (27) e Giovanni Leone
(23). Poi c’è Cossiga con 18 anni di Senatore a vita: il suo è l’unico
caso in cui l’assegno di fine mandato è stato inserito nel bilancio
pubblico del Senato. Per inciso, nel fondo di solidarietà per i
senatori dell’anno 2010 è indicato il “pagamento agli eredi di persona
deceduta” della cifra di 901.818,23 euro. E Cossiga era il solo
senatore in carica deceduto nel 2010.

Gli altri nomi – Tra gli altri Senatori a vita deceduti nella storia
repubblicana, tra gli altri, si rircordano Norberto Bobbio (20 anni di
attività), Leo Valiani (19 anni), Giuseppe Saragat (17), Giovanni
Gronchi(16 anni), Eugenio Montale (14 anni), Oscar Luigi Scalfaro (13
anni), Gianni Agnelli (12 anni) e Rita Levi Montalcini (11 anni). Tra
i meno longevi, Arturo Toscanini (1 giorno solo, poi le dimissioni),
Trilussa (20 giorni), Mario Luzi (4 mesi) e Vittorio Valletta (9
mesi).http://alfredodecclesia.


 Un altra verità


https://youtu.be/JDJGY9wwiLc



Matteo Salvini a L7  Vitalizi a parlamentari


https://youtu.be/GVbJ689ygac
 300 euro in più nella pensione, ma nessuno lo dice. Bisogna fare
richiesta. Ecco come fare per averli…

Di
info5stelle
pubblicato il
26/03/2017
0 Comments

La cosa assurda è che nessuno ce lo dice. Ma 1 pensione su 3 andrebbe
alzata, solo che nessuno lo sa. Per i pensionati che ricevono sotto i
750 euro mensili, ci sono i cosiddetti “diritti inespressi”:
agevolazioni finanziare che per essere ricevute devono essere
richieste esplicitamente dai pensionati.

Il problema come dicevamo è i pensionati nemmeno lo sanno! Perché
l’INPS e il Governo tengono ben nascosta la cosa. Anche perché alcuni
potrebbero ricevere fino a 300€ di bonus!

Sono pochi i pensionati che conoscendo la cosa hanno fatto richiesta,
e sono riusciti a integrare la propria pensione con assegni mensili
fissi anche di ulteriori 100, 200 e 300 euro.

Cifre che per anziani che percepiscono 500 o 600 al mese, potrebbero
fare davvero la differenza. Quindi è davvero importante che tutti
vengano a conoscenza di questi loro diritti!

Per ottenere il ricalcolo bisogna andare sul sito Inps, www.inps.it e
avviare la procedura collegandosi alla scheda personale “cedolino
pensione e servizi collegati”.

Chiedi informazioni all’INPS circa i “diritti inespressi” e aiutaci a
DIFFONDERE QUESTO ARTICOLO affinché tutti sappiano.

via La Verità di Ninco Nanco
tramite-Maria Doss

Nessun commento:

Posta un commento