lunedì 16 gennaio 2017

Conosci te stesso,


Conosci te stesso, conoscere l'universo

Coloro che hanno preparato per la sacra verità reagisce con self-empowerment, mentre coloro che non hanno applicato lo sforzo a conoscere se stessi reagirà nella paura.

Naturale paura e risposte condizionate

Una domanda potrebbe essere, è questa la reazione naturale? O è questo qualcosa reazione timorosi che è stato appreso nel corso degli anni di relativismo morale manipolato sviluppati dalla morale sociale infilzato? La paura è una risposta persone danno di cambiare o disagio quando non hanno altra opzione praticabile per il comportamento o l'intelletto. Essenzialmente, la mancanza di sapere è ciò che costituisce i parametri per la produzione paura.

Raggiungendo Critical Turning Point personali di crescita e consapevolezza di sé

Allora, l'obiettivo dovrebbe essere quello di ridurre la paura il più possibile fino a raggiungere un punto critico in cui il peso di sapere prevale la tendenza a sperimentare la paura.

Il processo di Sacred

Questo è precisamente quello che i processi sacro permettono una persona a diventare, ben al grado di raggiungere quel punto critico di ribaltamento della tendenza di paura così che la tendenza per trovare la conoscenza è la facoltà primaria che l'universo è visto attraverso.

I desideri sensoriali e percezioni o conoscenza e consapevolezza di sé

Alcune linee guida sono che il desiderio di saziare (phi) sensi fisici non dovrebbe mai superare il desiderio di conoscenza e di verità. Se si sa che una sensazione sia emotivo o fisico è secondario al raggiungimento o asserzione di verità, allora questo non è il percorso che riflette il sé verità, ma solo l'operatore fisico intermediario di questo regno.

Il Vero Sé

Il vero sé esiste oltre questo piano e questo piano e questo corpo fisico che è una parte di questo piano è soltanto un operatore che viene utilizzato per rilevare e trasmettere messaggi ad altri qui. Quello che stiamo veramente parlando a, quando comunichiamo con l'altro, è il senso interiore di consapevolezza divina che non richiede il corpo di esistere. Ciò indica che il corpo è solo una parte della realtà attuale del sé tuttavia apparente o sensualmente vivido.
Allora, si arriva al concetto principale dietro la paura e la realtà del vero sé. Questo è che il corpo non è l'essere-tutto-end-all dell'esistenza e né il piano fisico. Che il corpo è solo un percorso a metà strada tra il più alto-regni delle energie divine del sé di conoscere e del mondo physicsl che collega al corpo attraverso i sensi fisici, l'auto della sensazione.

Colmare il divario

Quindi, per superare la paura è quello di superare l'idea della perdita del corpo è la perdita dell'esistenza o l'idea che il corpo è quella comunicante e tenendo la totalità della realtà del sé. Superare la paura è per l'essenza divina di guardare oltre il corpo che viene utilizzato per comunicare, e oltre il corpo che contiene l'essenza divina dell'altro che viene comunicato con e per vedere l'essenza divina in se stessi anche in un altro.

Entro il raggiungimento della pace

Quando questo è fatto, l'altro non si vede come un nemico, ma un collega insegnante, scoperto, fratello, sorella, o la famiglia del vero regno divino di conoscenza che tutti siamo chiamati indietro da a partecipare a esperienze di questo regno .

apprendimento continuo

Per fare questo nel più impegnativa di situazioni è quello di superare i test che ci è dato da coloro che controllano questo regno. Come si comincia questo viaggio, saranno di fronte a sempre più intensi opportunità per superare questa lacuna e colmare divino all'altro divina.

mantenere l'armonia

Finché si è in pace, accettando dei modi degli altri fino a quando non sono incoraggianti o recinforcing ciò che è inane o dannoso per la vita, allora siete sul vostro cammino per attualizzare il senso di sé che crede solo nel fisico il corpo e il sé della sensazione. Questo sarebbe di mettere il 'ritocchi' sul capolavoro dell'esistenza come la forma fisica più bassa raggiunge l'unione con la forma divina più elevata e vi è una connessione cosciente e contemplativa tra i due.
Questo interdimensionale armonia è il ponte a due mondi, la riunione del Dio-essenza e l'umanità, l'realizzando dell'individuo come un aspetto inscindibile del tutto.

Nessun commento:

Posta un commento