giovedì 3 novembre 2016

FRUTTI DI STAGIONE

FEBBRE CATARRO,MAL DI GOLA, BRIVIDI DI FREDDO E TOSSE VIOLENTA,QUESTI SONO I SINTOMI CHE HO ADDOSSO,PERCIÒ MI SCUSO SE INSERISCO POCO NIENTE SUL BLOG,DATEMI UN PAIO DI GIORNI.Frank

 Risultati immagini per febbre e tosse che non passa

5 commenti:

  1. Auguri di pronta guarigione Frank ! Un abbraccio.

    RispondiElimina
  2. Aglio fresco e acqua calda.taglialo in piccoli pezzetti e poi ingollatutto(un paio di spicchi)e stasera sarai rinato.sempre se ce la fai a mandarlo giu.kmq è una bomba contro i parassiti.

    RispondiElimina
  3. Mi dispiace forza e coraggio ma intanto leggi questo:

    Redazione Tiscali

    I residenti di Feltre non volevano credere ai loro occhi quando hanno visto dei migranti gettare in terra del cibo che gli era stato offerto dagli operatori. "Fanno le bizze come i bambini annoiati", scrive il Corriere delle Alpi che ha riportato la notizia
    Gesto grave
    Il gesto è stato considerato di grave entità anche perché compiuto in una via dove abitano tanti anziani con una pensione molto ridotta e che tutti i mesi fanno fatica ad andare avanti. E così i residenti della cittadina in provincia di Belluno hanno avvisato immediatamente  i responsabili del centro di accoglienza di questi migranti che a loro volta hanno spiegato che tutte le persone ospitate dal centro di accoglienza vengono assistite in tutto e per tutto e che a volte hanno problemi con loro a livello "educativo" visto che i giovani nigeriani tendono a rifiutare di compiere attività semplici per la comunità, come quelle di tagliare l'erba. Lo stesso vale per il cibo, visto che, hanno spiegato gli operatori, se i nigeriani non sono soddisfatti del riso fornitogli o del ricevere una bibita piuttosto che un'altra, gettano in strada tutto come forma di protesta.
    Processo di integrazione non facile

    Il processo di integrazione con queste persone non sembrerebbe essere facile, ma gli operatori dei centri ce la stanno mettendo tutta per cercare di educare queste persone. "Una delle donne di via Po ha appena avuto un bambino e può essere psicologicamente più reattiva" hanno spiegato gli operatori. Secondo i ragazzi del centro di accoglienza sarebbe tutto basato su una questione di tempo, che dovrebbe servire per cercare di adattare queste persone nel nostro paese, insegnandogli anche un po' di educazione.

    4 novembre 2016

    RispondiElimina
  4. Grazie a tutti voi per gli Auguri,in vita mia non ricordo una batosta così potente,mi ha preso perfino gli occhi,non riesco a deglutire niente,la gola assomiglia ad un forno da alta temperatura.grazie e ciao a tutti

    RispondiElimina
  5. Guarisci presto Frank. Un saluto da pallina76

    RispondiElimina