giovedì 29 settembre 2016

Diabete

ECCO LE MIE PIANTE DI MOMORDICA  e dell'albero del pomodoro.Karonte


                                                       


La momordica charantia ha proprietà terapeutiche? La momordica charantia è un frutto della vite, più comunemente conosciuto come melone amaro o zucca amara, ma è stato anche chiamato karela, fu gwa e mara, e in altri modi a seconda della regione in cui viene utilizzata. La momordica venne usata per secoli in tutto il mondo per i numerosi benefici medici che dà e ha mostrato come riesce a migliorare le condizioni cliniche gravi e a ridurre i sintomi di malattie autoimmuni, diabete, psoriasi e altri.


Momordica charantia

La momordica è uno dei frutti più amari esistenti e la possiamo trovare nelle regioni tropicali e sub tropicali del mondo.

Sia le foglie, sia il frutto del melone amaro vengono utilizzati nella creazione di integratori in forma di polveri, succhi, pillole, iniezioni. Tra le altre proprietà della momordica troviamo il suo essere estremamente ricca di beta carotene, vitamina A, B1, B2, C e ferro.
Definizione della momordica:

La momorica charantia, o melone amaro, si riferisce a un tipo di uva che cresce prevalentemente nelle regioni tropicali, come ad esempio i Caraibi, l'Asia e l'Africa, ed è uno dei frutti più amari esistenti. Anche se ben noto come principio attivo in varie cucine di tutto il mondo, la momordica è più comunemente associata alle sue proprietà medicinali che migliorano le condizioni di chi soffre di malattie autoimmuni.

La medicina orientale ha da tempo compreso i vantaggi della momordica charantia nell'assistere il popolo colpito dal colera, dalla psoriasi e dal cancro, ma solo recentemente questo frutto ha ricevuto l'attenzione del mondo occidentale.
Benefici della momordica:

Quindi, chi dovrebbe assumere la momordica? Quali sono i disturbi verso i quali si adattano meglio i benefici che dà? È chiaro che nessuna medicina può curare tutto e molti studi hanno dimostrato più e più volte i risultati che la momordica dà nel migliorare i sintomi associati alle seguenti condizioni:
Diabete: ci sono stati ampi studi che hanno mostrato il legame tra la proprietà di abbassare con successo i livelli di zuccheri di sangue e il complesso impianto interno delle persone affette da diabete. La momordica infatti contribuisce notevolmente a migliorare i problemi di tolleranza al glucosio, o meglio, a regolare in maniera positiva la reazione dell'organismo al glucosio. La momordica, presa come integratore, è conosciuta soprattutto per il suo trattamento a coloro che soffrono di diabete, in quanto questo melone amaro ha favorito un miglioramento costante del livello di glucosio e zucchero nel sangue per un periodo prolungato di tempo.
Disturbi autoimmuni: molti studi hanno hanno anche mostrato che la momordica favorisce la stabilizzazione e il miglioramento dei sintomi nei soggetti affetti da malattie autoimmuni come il cancro. In molti casi in cui i pazienti hanno assunto integratori di momordica, aggiungendoli alla loro dieta quotidiana durante uno stadio del tumore, si è notato che la diffusione delle cellule tumorali e delle metastasi regrediva, soprattutto grazie alla qualità di aumento delle difese immunitarie del melone amaro.
Tossiemia: molte persone inoltre assumono la momordica per ridurre le quantità di tossine dai loro organi e dal loro sistema circolatorio. Questo integratore infatti è anche conosciuto per la sua capacità di pulire l'organismo dalle tossine accumulate, che se si accumulano in quantità elevata possono comportare numerosi problemi e fastidi.
Problemi delle vie respiratorie: altri pazienti invece hanno notato numerosi miglioramenti nei loro problemi respiratori. Uno degli altri benefici della momordica infatti è quello di migliorare le condizioni di vita di chi soffre di malattie respiratorie come l'asma, la faringite o la bronchite.
Problemi di vista: varie persone che soffrono di malattie degli occhi e di problemi legati alla vista consumano regolarmente la momordica, poiché contiente grandi quantità di betacarotene che è da sempre conosciuto per i miglioramenti che dà nei problemi di vista.
Dosaggio della momordica:

Anche se numerosi sono i benefici per la salute dati dall'assunzione della momordica tramite il suo frutto e succhi, esistono anche molti integratori in commercio, ai quali bisogna prestare però molta attenzione. È infatti bene che, prima di cominciare a prendere la momordica tramite supplementi, conosciate le quantità solitamente suggerite e gli effetti collaterali che dà.

Si consiglia di consultare sempre il vostro medico prima di assumere un nuovo integratore e di seguire le informazioni sul dosaggio presenti nel prodotto particolare. La momordica è disponibile sotto forma di succhi, in polvere, in pillole e il suo dosaggio può variare di conseguenza.

Le donne in gravidanza o in età fertile dovrebbe essere molto caute nell'assumere la momordica, in quanto può agire come forma di controllo delle nascite, e allo stesso modo i bambini non dovrebbero utilizzarla, poiché ci sono stati episodi di complicazioni.
Effetti collaterali della momordica:

Gli effetti indesiderati più comuni attribuiti a chi assume la momordica sono problemi legati alla digestione, dolori addominali, gonfiori, diarrea, ma questo accade solo quando si ha un sovra dosaggio del farmaco. Se prenderete la momordica secondo le indicazioni che vi sono state date, non avrete problemi ma solo benefici.


Nessun commento:

Posta un commento