giovedì 21 gennaio 2016

L'Europa è sull'orlo del collasso"



George Soros: "L'Europa è sull'orlo del collasso"

Inviato da Tyler Durden su 2016/01/21 03:00 -0500
Via The New York Review of Books,

Quello che segue è una versione rivista di un colloquio tra George Soros e Gregor Peter Schmitz della rivista tedesca WirtschaftsWoche.

Gregor Peter Schmitz: ". Il cancelliere del Mondo Libero" Quando tempo messo cancelliere tedesco Angela Merkel in copertina, che la chiamò la Pensi che è giustificato?

George Soros: Sì. Come sapete, sono stato critico del cancelliere nel passato e rimango molto critico della sua politica di austerità.Ma dopo che il presidente russo Vladimir Putin ha attaccato l'Ucraina, è diventato il leader dell'Unione europea e quindi, indirettamente, del Mondo Libero. Fino ad allora, era un politico di talento che sapeva leggere lo stato d'animo del pubblico e provvedere ad essa. Ma nel resistere all'aggressione russa, è diventato un leader che ha attaccato il collo fuori contro l'opinione prevalente.

Era forse ancora più lungimirante quando ha riconosciuto che la crisi migratoria aveva il potenziale per distruggere l'Unione europea, prima provocando un collasso del sistema Schengen di frontiere aperte e, infine, minando il mercato comune. Ha preso una coraggiosa iniziativa per modificare l'atteggiamento del pubblico. Purtroppo, il piano non è stato adeguatamente preparato. La crisi è tutt'altro che risolta e la sua posizione di leadership, non solo in Europa ma anche in Germania e anche nel suo stesso partito, è sotto attacco.

Schmitz: Merkel usato per essere molto cauti e deliberata. Le persone potevano fidarsi di lei. Ma nella crisi migratoria, si è comportata in modo impulsivo e ha preso un grosso rischio. Il suo stile di leadership è cambiata e che rende la gente nervosa.

Soros:. Questo è vero, ma accolgo con favore il cambiamento C'è molto da essere nervoso per. Mentre predisse correttamente, l'Unione europea è sull'orlo del collasso. La crisi greca ha insegnato le autorità europee l'arte di cavarsela attraverso una crisi dopo l'altra. Questa pratica è popolarmente conosciuta come prendere a calci il barattolo lungo la strada, anche se sarebbe più corretto descriverlo come calciare un pallone in salita in modo che continua a rotolare giù. L'Unione europea ora si confronta con non uno ma cinque o sei crisi allo stesso tempo.

Schmitz: Per essere precisi, si riferisce a Grecia, Russia, Ucraina, il prossimo referendum britannico, e la crisi migratoria?

Soros: Sì. E non hai nemmeno menzionato la causa principale della crisi migratoria:. Il conflitto in Siria Né avete menzionato lo sfortunato effetto che gli attacchi terroristici a Parigi e altrove hanno avuto sull'opinione pubblica europea.

Merkel correttamente prevedeva il potenziale della crisi migratoria per distruggere l'Unione Europea. Quello che era una previsione è diventata la realtà. L'Unione europea ha bisogno di fissaggio male. Questo è un fatto, ma non è irreversibile. E le persone che possono smettere di fosca previsione della Merkel di venire vero sono in realtà il popolo tedesco. Credo che i tedeschi, sotto la guida di Angela Merkel, hanno raggiunto una posizione di egemonia. Ma hanno ottenuto molto a buon mercato. . Normalmente egemoni devono guardare non solo per i propri interessi, ma anche per gli interessi di coloro che sono sotto la loro protezione Ora è il momento per i tedeschi a decidere: Vogliono accettare le responsabilità e le passività oggetto essere la potenza dominante in Europa?

Schmitz: Diresti che la leadership della Merkel nella crisi dei rifugiati è diversa dalla sua leadership nella crisi dell'euro? Pensi che lei è più disposti a diventare una potenza egemone benevolo?

Soros: Che sarebbe chiedere troppo. Non ho motivo di cambiare le mie opinioni critiche sulla sua leadership nella crisi dell'euro. Europa avrebbe potuto usare il tipo di leadership che sta mostrando ora molto prima. E 'un peccato che quando Lehman Brothers è fallita nel 2008, non era disposto a permettere il salvataggio del sistema bancario europeo deve essere garantito su un livello europeo perché si sentiva che la prevalente opinione pubblica tedesca si sarebbe opposto ad esso. Se avesse provato a cambiare l'opinione pubblica, invece di seguirlo, la tragedia dell'Unione europea avrebbe potuto essere evitato.

Schmitz: Ma lei non sarebbe rimasta cancelliere della Germania per dieci anni.

Soros: Hai ragione. Era molto bravo a soddisfare le esigenze e le aspirazioni di una vasta gamma di pubblico tedesco. Aveva l'appoggio sia coloro che volevano essere buoni europei e quelli che voleva proteggere l'interesse nazionale tedesca. Non era un'impresa da poco. Lei è stato rieletto con un aumento di maggioranza. Ma nel caso della questione migratoria, ha fatto atto di principio, e lei era disposta a rischiare la sua posizione di leadership. Lei merita il sostegno di coloro che condividono i suoi principi.

Colgo l'molto personalmente. Io sono un convinto sostenitore dei valori e dei principi di una società aperta a causa della mia storia personale, sopravvivendo l'Olocausto come un Ebreo sotto l'occupazione nazista dell'Ungheria. E credo che lei condivide quei valori a causa della sua storia personale, cresciuto sotto il regime comunista nella Germania dell'Est sotto l'influenza di suo padre, che era un pastore. Questo mi fa il suo sostenitore, anche se non siamo d'accordo su una serie di questioni importanti.

Schmitz: Siete stati così coinvolti nella promozione dei principi della società aperta e sostenere il cambiamento democratico in Europa orientale. Perché c'è tanta opposizione e risentimento nei confronti dei rifugiati lì?

Soros: Poiché i principi di una società aperta non hanno forti radici in quella parte del mondo. Il primo ministro ungherese Viktor Orbán sta promuovendo i principi di identità ungherese e cristiana. La combinazione di identità nazionale con la religione è un potente mix. E Orbán non è solo. Il leader del partito neo-eletto governo in Polonia, Jaros? Aw Kaczy? Ski, sta adottando un approccio simile.Egli non è intelligente come Orbán, ma lui è un politico furbo e ha scelto la migrazione come la questione centrale della sua campagna elettorale. La Polonia è uno dei paesi più etnicamente e religiosamente omogenee in Europa. Un immigrato musulmano in Polonia cattolica è l'incarnazione dell'Altro. Kaczy? Ski è riuscito a lui la pittura come il diavolo.

Schmitz: Più in generale, come si fa a vedere la situazione politica in Polonia e in Ungheria?

Soros:? Anche se Kaczy sci e Orbán sono persone molto diverse, i regimi che intendono stabilire sono molto simili. Come ho suggerito, cercano di sfruttare un mix di nazionalismo etnico e religioso, al fine di perpetuarsi al potere. In un certo senso si sta cercando di ristabilire il tipo di democrazia finzione che ha prevalso nel periodo tra la Prima e la Seconda guerra mondiale in Ungheria dell'ammiraglio Horthy e il maresciallo Pi? della Polonia sudski. Una volta al potere, essi sono suscettibili di catturare alcune delle istituzioni della democrazia che sono e devono essere autonomi, se la banca centrale o la corte costituzionale. Orbán ha già fatto; Kaczy? Ski sta iniziando solo ora. Saranno difficili da rimuovere.

In aggiunta a tutti i suoi altri problemi, la Germania sta per avere un problema polacco. In contrasto con l'Ungheria, la Polonia è stata uno dei paesi più successo in Europa, sia economicamente che politicamente. La Germania ha bisogno la Polonia per proteggerlo dalla Russia. La Russia di Putin e Kaczy? Polonia di sci sono ostili tra loro, ma sono ancora più ostili ai principi su cui si fonda l'Unione europea.

Schmitz: Quali sono questi principi?

Soros: Ho sempre guardato l'UE come l'incarnazione dei principi della società aperta. Un quarto di secolo fa, quando sono entrato in nella regione, hai avuto una Unione Sovietica moribondo e un emergente dell'Unione europea. Ed è interessante notare, entrambi erano avventure nella governance internazionale. L'Unione Sovietica ha cercato di unire i proletari di tutto il mondo, e l'Unione europea ha cercato di sviluppare un modello di integrazione regionale basato sui principi di una società aperta.

Schmitz: Come si fa che mettono a confronto con l'oggi?

Soros: L'Unione Sovietica è stato sostituito da una Russia risorgente e l'Unione europea è venuto ad essere dominato dalle forze del nazionalismo La società aperta che sia la Merkel e credo in causa delle nostre storie personali, e che i riformatori della nuova. Ucraina vogliono unirsi a causa delle loro storie personali, in realtà non esiste. L'Unione europea è stata pensata per essere una associazione volontaria di uguali ma la crisi dell'euro ha trasformato in un rapporto tra debitori e creditori in cui i debitori hanno difficoltà a soddisfare i loro obblighi e i creditori impostare le condizioni che i debitori devono soddisfare. Quel rapporto è né volontari né uguali. La crisi migratoria introdotto altre fessure. Pertanto, la stessa sopravvivenza dell'Unione europea è a rischio.

Schmitz: Questo è un punto interessante, perché mi ricordo che hai utilizzato per essere molto critico Merkel due anni fa per essere troppo interessati con gli interessi dei suoi elettori e che istituisce l'egemonia tedesca a buon mercato. Ora, lei ha davvero cambiato rotta sul tema della migrazione, e ha aperto la porta a livello di rifugiati siriani. Che ha creato un fattore di richiamo che a sua volta ha permesso alle autorità europee di sviluppare una politica di asilo con una generosa bersaglio, fino a un milione di profughi l'anno con l'obiettivo aperto per diversi anni. I rifugiati che sono qualificati per essere ammessi potrebbero essere tenuti a rimanere dove sono fino al loro turno.

Soros: Ma non abbiamo una politica europea in materia di asilo. Le autorità europee devono accettare la responsabilità per questo. Ha trasformato lo scorso anno del crescente afflusso di rifugiati da un problema gestibile in una crisi politica acuta. Ogni stato membro ha egoisticamente concentrata sui propri interessi, spesso agendo contro gli interessi degli altri. Questo ha fatto precipitare il panico tra i richiedenti asilo, il pubblico in generale, e le autorità competenti per legge e l'ordine. I richiedenti asilo sono stati le principali vittime. Ma hai ragione. Merkel merita credito per aver reso possibile una politica europea in materia di asilo.

L'Unione europea ha bisogno di un piano globale per rispondere alla crisi, quella che ribadisce governance efficace sui flussi dei richiedenti asilo in modo che essi avvengano in modo sicuro, con ordine, e ad un ritmo che riflette la capacità dell'Europa di assorbirli. Per essere completo , il piano deve estendersi oltre i confini dell'Europa. E 'meno dirompente e molto meno costoso per i potenziali richiedenti asilo di rimanere dentro o vicino alla loro posizione attuale.

La mia fondazione ha sviluppato un piano in sei punti su questa base e ha annunciato che esattamente nello stesso momento in cui Orbán ha introdotto il suo piano in sei punti, ma i due piani sono stati diametralmente opposto l'uno all'altro. Il piano di Orbán è stato progettato per proteggere i confini nazionali contro i richiedenti asilo; la nostra ha cercato di proteggere i richiedenti asilo. Siamo stati in disaccordo da allora. Orbán mi accusa di cercare di distruggere la cultura nazionale dell'Ungheria inondando il paese con profughi musulmani.Paradossalmente, il nostro piano manterrebbe richiedenti asilo qualificati dove sono attualmente collocati e forniscono servizi in quei luoghi; sono le sue politiche che inducono a correre in Europa, mentre le porte sono ancora aperte.

Schmitz: Potresti fare il vostro paradosso un po 'più chiaro? Perché il vostro piano impedirebbe rifugiati di inondare l'Europa?

Soros: Sosteniamo una politica comune in materia di asilo europeo che riaffermare il controllo sulla confini nazionali europea piuttosto che e permettere ai richiedenti asilo di raggiungere l'Europa in un modo sicuro e ordinato, e ad un ritmo che riflette la capacità dell'UE di assorbirliOrbán sostiene utilizzando. i confini nazionali per tenere fuori gli immigrati.

Schmitz: E chi sta vincendo il conflitto?

Soros: In Ungheria, ha vinto a mani basse. Più preoccupante, è anche vincente in Europa. Egli contesta la Merkel per la leadership dell'Europa. Ha lanciato la sua campagna in occasione della conferenza del partito nel settembre 2015 del cristiano sociale dell'Unione di Baviera (il partito sorella di Unione Cristiano Democratica della Merkel) e lo ha fatto in combutta con Horst Seehofer, il tedesco presidente del partito. Ed è una vera sfida. Attacca i valori ei principi su cui si fonda l'Unione europea. Orbán li attacca dall'interno; Putin dall'esterno. Entrambi stanno cercando di invertire la subordinazione della sovranità nazionale a una sopranazionale, ordine europeo.

Putin va anche oltre: egli vuole sostituire lo Stato di diritto con la legge della forza. Sono richiamo alla un'epoca passata.Fortunatamente, la Merkel ha preso sul serio la sfida. Lei sta combattendo indietro e io non la supportano solo a parole ma anche con i fatti miei fondazioni non si impegnano solo in difesa.; cercano di dare un contributo positivo a terra. Abbiamo stabilito una fondazione in Grecia, Solidarietà Ora, nel 2013. Si potrebbe prevedere chiaramente che la Grecia nel suo stato impoverito avrebbe difficoltà a prendere cura del gran numero di profughi che sono bloccati lì.

Schmitz: Dove sarebbe il denaro per il piano di venire da?

Soros: Sarebbe impossibile per l'Unione europea per finanziare questa spesa nel suo bilancio corrente. Si potrebbe, tuttavia, raccogliere questi fondi attraverso l'emissione di obbligazioni a lungo termine con la sua gran parte inutilizzato capacità AAAindebitamento. L'onere di manutenzione delle obbligazioni potrebbe essere distribuito equamente tra gli Stati membri che accettano i rifugiati e coloro che si rifiutano di farlo o imporre restrizioni speciali. Inutile dire, che è dove rimango in disaccordo con il Cancelliere Merkel.

Schmitz: Lei ha ritirato dalla gestione della vostra hedge fund e dedicare tutte le vostre energie per la vostra fondazione. Quali sono i vostri grandi progetti?

Soros: Ci sono troppi per enumerare. Ci sembra di essere coinvolto nella maggior parte delle ardenti questioni politiche e sociali del mondo.Ma vorrei individuare l'Istituto per la New Economic Thinking (INET) e la Central European University (CEU), perché c'è una rivoluzione in corso nelle scienze sociali e sono profondamente coinvolto sia personalmente che attraverso le mie fondamenta. Con l'aiuto delle scienze naturali, l'umanità ha acquisito il controllo sulle forze della natura, ma la nostra capacità di governare noi stessi non ha tenuto il passo con le conquiste della scienza naturale. Abbiamo la capacità di distruggere la nostra civiltà e siamo sulla buona strada per così facendo.

Schmitz: Lei dipinge un quadro desolante del nostro futuro.

Soros: Ma è una visione parziale e volutamente così Riconoscere un problema è un invito a fare qualcosa al riguardo.. Questa è la lezione principale che ho imparato da questa esperienza formativa della mia vita, nel 1944, quando i nazisti occuparono l'Ungheria. Potrei non sono sopravvissuto se mio padre non avesse assicurato documenti d'identità falsi per la sua famiglia (e molti altri). Mi ha insegnato che è molto meglio affrontare la dura realtà di chiudere gli occhi ad esso. Una volta che siete a conoscenza dei pericoli, le possibilità di sopravvivenza sono molto meglio se si prende qualche rischio di se docilmente seguire la folla. Ecco perché mi sono allenato a guardare il lato oscuro. Mi ha servito bene nei mercati finanziari e mi sta guidando ora nella mia filantropia politica. Finché posso trovare una strategia vincente, per quanto tenue, non mi arrendo. In caso di pericolo si trova opportunità. E 'sempre più buio prima dell'alba.

Schmitz: Qual è la tua strategia vincente per la Grecia?

Soros:.. Beh, non ho uno è stato maltrattato Grecia dall'inizio quando la crisi greca originariamente emerso verso la fine del 2009, l'Unione europea, guidata dalla Germania, è venuto in soccorso, ma carica i tassi di interesse punitivi per la prestiti che offriva. Questo è ciò che ha reso il debito nazionale greco insostenibile. Ed è ripetuto lo stesso errore nei recenti negoziati. L'UE ha voluto punire il primo ministro Alexis Tsipras e soprattutto il suo ex ministro delle finanze Yanis Varoufakis, allo stesso tempo, come non aveva altra scelta se non di evitare un default greco. Di conseguenza, l'UE le condizioni che spingeranno la Grecia nella depressione più profonda imposto.

Schmitz: è la Grecia un paese interessante per gli investitori privati?

Soros:. Non finché è parte della zona euro con l'euro, il paese è improbabile mai a prosperare perché il tasso di cambio è troppo alta per essere competitivo.

Schmitz: Come sono preoccupati che in mezzo a tutte queste crisi di un importante Stato membro dell'UE come il Regno Unito sta valutando di lasciare l'Unione europea?

Soros: New. Sono convinto che la Gran Bretagna dovrebbe rimanere in Europa, non solo per motivi economici, ma ancor più per ragioni politiche. Un'UE senza il Regno Unito sarebbe un'unione molto più debole.

Schmitz: Ma sondaggi mostrano che la maggioranza britannico per un Brexit, o uscire britannico dall'UE.

Soros: La campagna per la Brexit ha deliberatamente fuorviato l'opinione pubblica Attualmente, la Gran Bretagna ha la migliore di tutti i possibili accordi con l'Europa.. Ha accesso al mercato comune in cui quasi la metà delle esportazioni britanniche andare mentre non è appesantita dal peso di aver aderito alla zona euro.

Schmitz: Perché è la comunità imprenditoriale britannico non più vocale circa gli svantaggi di un Brexit?

Soros: Le direzioni delle multinazionali che hanno costruito la loro capacità di produzione in Gran Bretagna come un trampolino di lancio nel mercato comune sono riluttanti a dire che si oppongono a Brexit pubblicamente perché non vogliono essere coinvolti in un dibattito politico in cui i loro clienti hanno opinioni divergenti. Ma chiedere loro in privato, come ho fatto io, e saranno prontamente confermarlo.

La campagna Brexit ha cercato di convincere il pubblico britannico che è più sicuro di rimanere fuori del mercato comune che essere parte di esso. La campagna ha avuto il campo a se stesso perché il governo ha voluto dare l'impressione che si sta tenendo fuori per l'affare migliore.

Schmitz: Per molto tempo, l'Europa e il mondo, poteva contare sulla Cina come motore di crescita e del credito.

Soros: la Cina è ancora storicamente il paese più importante. Ha ancora molto grandi riserve valutarie accumulate.

Schmitz: E che la volontà riparo il paese?

Soros: La Cina sta esaurendo queste riserve molto rapidamente Essa ha anche un incredibilmente grande serbatoio di fiducia da parte della popolazione cinese:. Molte persone non possono capire come il regime cinese funziona realmente, ma credono che un regime che è riuscita a superare tanti problemi sa quello che sta facendo. Ma il serbatoio di fiducia viene anche esaurito a un ritmo straordinariamente veloce perché la dirigenza ha fatto molti errori. Presidente Xi Jinping può continuare con le attuali politiche di altri tre anni o giù di lì, ma in quel periodo, la Cina eserciterà un'influenza negativa sul resto del mondo rafforzando le tendenze deflazionistiche che sono già prevalente. La Cina è responsabile di una quota maggiore dell'economia mondiale che in passato e dei problemi che affronta non sono mai stati più intrattabile.

Schmitz: Può presidente Xi all'altezza della sfida?

Soros: C'è un difetto fondamentale nell'approccio di Xi Ha preso il controllo diretto dell'economia e della sicurezza.. Se dovesse avere successo in una soluzione orientata al mercato sarebbe molto meglio per il mondo e per la Cina. Ma non si può avere una soluzione di mercato, senza alcuni cambiamenti politici. Non si può combattere la corruzione, senza mezzi di informazione indipendenti. Ed è una cosa che Xi non è disposto a permettere. Su questo punto egli è più vicino alla Russia di Putin che al nostro ideale di una società aperta.

Schmitz: Qual è la sua valutazione della situazione in Ucraina?

Soros: l'Ucraina ha fatto qualcosa di quasi incredibile a sopravvivere per due anni, mentre di fronte tanti nemici. Ma ha bisogno di molto di più sostegno da fuori perché è esaurito. Mettendo l'Ucraina al guinzaglio corto finanziario, l'Europa sta ripetendo l'errore che ha fatto in Grecia. Il vecchio L'Ucraina aveva molto in comune con la Grecia antica, fu dominata dai oligarchi e il servizio civile è stato utilizzato da persone che sfruttavano la loro posizione, invece di servire il popolo. Ma c'è una nuova Ucraina, che vuole essere l'opposto del vecchio dell'Ucraina. La Rada ha recentemente approvato un bilancio per il 2016 che soddisfa le condizioni imposte dal FMI. Ora è il momento di tenere la prospettiva del contributo finanziario supplementare che la nuova Ucraina ha bisogno di attuare riforme radicali. Ciò consentire al paese non solo di sopravvivere ma di prosperare e diventare una destinazione di investimento attraente. Girando la nuova Ucraina di nuovo nel vecchio Ucraina sarebbe un errore fatale perché il nuovo Ucraina è uno dei beni più preziosi che l'Europa ha, sia per resistere all'aggressione russa e per riconquistare lo spirito di solidarietà che caratterizza l'Unione Europea nei suoi primi giorni .

Schmitz: Molti criticano il presidente degli Stati Uniti Barack Obama di essere troppo deboli nei confronti della Russia.

Soros: Giustamente. Putin è un tattico supremo che è entrato nel conflitto siriano perché ha visto l'opportunità di migliorare la posizione della Russia nel mondo. Era pronto a continuare a spingere fino a quando ha incontrato una seria resistenza. Il presidente Obama avrebbe dovuto sfidato in precedenza. Se Obama aveva dichiarato una no-fly zone sulla Siria quando la Russia ha iniziato a fornire equipaggiamento militare su larga scala, la Russia sarebbe stata obbligata a rispettarlo. Ma Obama era ansioso di evitare ogni possibilità di un confronto militare diretto con la Russia. Così la Russia installato missili antiaerei e gli Stati Uniti hanno dovuto condividere il controllo dei cieli sopra la Siria con la Russia. Si potrebbe quasi dire che da abbattere un jet da combattimento russo, il presidente turco Recep Tayyip Erdo? An ha fatto un favore di Obama. Putin ha dovuto riconoscere che la sua avventura militare aveva incontrato una seria opposizione e ora sembra pronto per una soluzione politica. Questo è promettente.

Ci sono anche ISIS e gli attacchi terroristici che minacciano di minare i valori ei principi della nostra civiltà. I terroristi vogliono convincere i giovani musulmani che non c'è alternativa al terrorismo, e se ascoltiamo artisti del calibro di Donald Trump ci riusciranno.

Schmitz: Non posso fare a meno di chiedere. Sapete Trump?

Soros: Andando indietro di molti anni Donald Trump voleva che io sia l'inquilino principale in uno dei suoi primi edifici. Egli ha detto: "Voglio che tu venga nell'edificio. È il nome vostro prezzo. "La mia risposta è stata:" Ho paura che non posso permettermelo. "E io lo abbassato.
Media:
2.32




Nessun commento:

Posta un commento