venerdì 25 dicembre 2015

Kundalinī


tramite:Valeria Roni

La Kundalinī Shakti è "l'incarnazione della Suprema Energia della Coscienza del Sé"[2] presente ma, normalmente, inattiva nel corpo umano. C'è chi sostiene che il modo più certo e sicuro per risvegliare la Kundalinī sia la Shaktipat, perché tramite questa pratica il maestro, per mezzo della sua energia completamente dispiegata, risveglia la Kundalinī nel discepolo e ne regola il processo di crescita[3]. Egli cioè riesce a stabilire un contatto fra la propria energia e quella quiescente nell'allievo e ripetendo, se le circostanze lo richiedono, più volte quest'operazione ne può stimolare il completo risveglio ed alimentare progressivamente lo sviluppo.
Il maestro trasmette la propria conoscenza al discepolo in virtù del fatto che la sua consapevolezza penetra nel profondo sé del discepolo e vi diffonde le sue particolari caratteristiche. Il guru fa questo nello stesso modo in cui uno yogi può entrare nel corpo di un'altra persona senza lasciare il proprio.

Nessun commento:

Posta un commento