mercoledì 16 dicembre 2015

C'è la storia di alcuni ragazzini, ormai vecchi, che...........

Bogdan Lim ha lasciato un nuovo commento sul tuo post "I GIGANTI DEI MONTI BUCEGI":

C'è la storia di alcuni ragazzini, ormai vecchi, che durante l'inverno per arrivare a casa hanno preso la scorciatoia Vietata. erano vestiti con cappottoni di lana perchè c'erano più di 10 gradi sotto zero. Più si addentravano nella foresta e pi'u faceva caldo. non si sentiva nulla, nessun segno di vita apparte una sorgente invisibile, sotto terra. La temperatura si era alzat, e si erano tolti i giubbotti di lana. dietro una quercia abbassata giù dal vento c'era un fossato, un entrata all interno della terra senza scalini. sono tornati a casa e il giorno dopo, sotto pressione per la curiosità infantile ci sono andati con una corda. Una volta arrivati il primo di loro è entrato. Scendendo la corda la temperatura aumentava e una strana luce verde illuminava quello che sembrava fosse un corridoio, a passi lenti è arrivato in una sala immensa, grande quanto l'interno del teatro nazionale romeno di Cluj-Napoca. Quello che lo ha scioccato erano due scheletri umanoidi lunghi circa 4 metri su 2 tavoli imponenti di pietra. Lui vedeva questo spazio dall'alto. Non ha fatto in tempo a guardare altro che avvolto totalmente dalla paura e subito ritornato in superfice più veloce di un soldato addestrato, come lo aveva precisato il suo amico. Il giorno dopo ha informato suo padre sulla vicenda.. Era troppo scioccato per trattenere dentro di se quello che ha visto. Infine suo padre, lo aveva picchiato.. Non troppo forte per stordirlo ma abbastanza per non farlo dimenticare. Tutti sapevano che era vietato entrare in quel bosco. Alla fine le forze dell'ordine hanno preso in mano la vicenda. Alcuni dicono di aver trovato un blocco gigantesco di oro, non grezzo certamente. Se lo hanno preso non si sa ma oggi il bosco è "sigillato" con filo spinato. Il bosco si chiama Codrul Todoruselor vicino Buzau.


Pace :)

Nessun commento:

Posta un commento