sabato 3 ottobre 2015

UNO STATO ITALIANO INCAPACE IN TUTTI I SENSI

Pensate che per la grande bufala della lotta agli scafisti abbiamo speso 26 milioni di euro tra luglio e settembre

Il giovane extracomunitario che martedì mattina, ubriaco, ha prima disturbato i clienti di un supermercato di via Dolcetta, a Cagliari, e poi preso a calci e pugni…
imolaoggi.it
HA.HA ITALIOTI SINISTROIDI DEL C..SSO SE CI FOSSE QUA LUI IN UN MESE E FORSE ANCHE MENO ! METTEREBBE A POSTO TUTTA QUESTA MAREA DI  SPORCIZIA CULTURALE  AMMINISTRATIVA E RELIGIOSA , E UN  FANCULO A TUTTI I BABY PENSIONATI SINISTROIDI ,SPERO CHE LA PENSIONE POSSA SERVIRVI PER QUALCOSA ALTRO CHE NON POSSO DIRE ,,,POICHE' ....LO SAPETE GIA' COSA VOGLIO DIRE.KARONTE

QUESTO A MIO PARERE E' UN VERO ITALIANO !

PROGRAMMA DEL PARTITO NAZIONALE FASCISTA (1921)
.
La difesa nazionale
Ogni cittadino ha l’obbligo del servizio militare.
L’Esercito si deve avviare verso la forma della Nazione Armata in cui ogni forza individuale, collettiva, economica, industriale e agricola sia compiutamente inquadrata al fine supremo della difesa degli interessi nazionali.
All’uopo il Partito Nazionale Fascista propugna l’immediato ordinamento di un Esercito che in formazione completa e perfetta, da una parte, sorvegli, vigile scorta, le conquistate frontiere, e, dall’altro, tenga preparati in Paese, addestrati ed inquadrati, gli spiriti, gli uomini ed i mezzi che la Nazione sa esprimere, nelle sue infinite risorse, nell’ora del pericolo e della gloria.
Agli stessi fini l’Esercito, in concorso con la scuola e con le organizzazioni sportive, deve dare fin dai primi anni al corpo e allo spirito del cittadino l’attitudine e l’educazione al combattimento e al sacrificio per la Patria. (Istruzione premilitare).
.
Organizzazione
Il Fascismo in atto è un organismo:
a) politico b) economico c) di combattimento.
Nel campo politico accoglie senza settarietà quanti sinceramente sottoscrivono i suoi principi e ubbidiscono alla sua disciplina; stimola e valorizza gli ingegni particolari riunendoli secondo le attitudini in gruppi di competenza; partecipa intensamente e costantemente a ogni manifestazione della vita politica attuando in via contingente quanto può essere praticamente accolto dalla sua dottrina e riaffermandone il contenuto integrale.
Nel campo economico promuove la costituzione delle corporazioni professionali, siano schiettamente fasciste, siano autonome, a seconda delle esigenze di tempo e luogo, purché informate sostanzialmente alla pregiudiziale nazionale per la quale la Nazione è al di sopra delle classi.
Nel campo dell’organizzazione di combattimento il Partito Nazionale Fascista forma un tutto unico con le sue squadre: milizia volontaria al servizio dello Stato nazionale, forza viva in cui l’Idea Fascista si incarna e con cui si difende.
Con questo post concludiamo i dieci punti cardine del fascismo.
I) Fondamenti
II) Lo Stato
III) Le corporazioni
IV) Capisaldi di politica interna
V) Capisaldi di politica estera
VI) Capisaldi di politica finanziaria e di ricostruzione economica del Paese
VII) Capisaldi di politica sociale
VIII) Politica scolastica
IX) La Giustizia
X) La difesa nazionale - Organizzazione

Nessun commento:

Posta un commento