domenica 18 ottobre 2015

La mia lotta contro gli ebrei,

La mia lotta contro gli ebrei, per Eustace Mullins
Admin 14 giugno 2013 Altri scrittori che Eustace Mullins descrive il suo vittimismo per mano degli ebrei e la sua stretta amicizia personale con il poeta Ezra perseguitati Pound.Edited e leggermente abbreviato, con immagini e didascalie di Lasha Darkmoon. "Nessuno che è stato martoriato dagli ebrei dovrebbe rimanere sconosciuto. E nessuno che sia stato martirizzato dagli ebrei resterà impunito "-. Eustace Mullins La mia vita sarà giudicato utile nella misura in cui esso è utile per gli altri. Per questo motivo, vorrei raccontare delle cose che mi sono accadute nella mia lotta contro le forze delle tenebre. La mia speranza è che altre persone siano avvertiti di cosa aspettarsi in questa lotta. Nel corso degli ultimi trent'anni di questa lotta, molti dei grandi patrioti che mi hanno dato, d'istinto, la loro guida preziosa e ispirazione, erano essi stessi fortemente immobilizzati dalle macchinazioni del giudaismo internazionale. Essi consideravano le loro perdite personali relativamente poco importante, però, rispetto alle sofferenze del popolo Gentili che sono stati resi schiavi dagli ebrei. Allo stesso modo, potrebbe sembrare lamentele di inattività per me, per citare l'assassinio dei miei genitori da parte di agenti governativi che lavorano per gli ebrei, che volevano vendetta contro di me per il mio lavoro; non quando si considera che sessantasei milioni di cristiani sono stati uccisi nei campi di concentramento russi dal 1917, tutti uccisi dai comunisti ebrei che hanno costruito e gestito questi campi. Questi milioni giacciono senza nome e unmourned. Ma non erano meno vittime degli ebrei che i miei genitori erano - o molti altri americani i cui sacrifici sono passati non registrati da coloro che sono prossimo sulla lista della morte. Nessuno che sia stato martirizzato dagli ebrei dovrebbe rimanere sconosciuto. E nessuno che sia stato martirizzato dagli ebrei rimarranno invendicato. Sono diventato il 
Sole, 18 ott 2015
Fonte: The Tap Blog

Nessun commento:

Posta un commento